Visitare Torino

mole antonelliana

Torino, come tutte le altre grandi città, risulta impossibile da visitare interamente in un solo Week-End, come sempre accade in questo tipo di vacanze e quasi d’obbligo effettuare delle scelte ben precise.

Per fortuna, gran parte delle cose interessanti a Torino sono raccolte in un perimetro abbastanza ridotto, che permette di ridurre notevolmente i tempi di percorrenza.

#Trasporti

Arrivare a Torino è piuttosto semplice, la linea ferroviaria è ampia e collegata con tutte le grandi citta. La stazione principale è quella di Porta Nuova ed è ubicata nel centro cittadino, con la metropolitana che ferma sotto di essa. Anche la stazione di Porta Susa è nel centro cittadino ed è servita dalla Metropolitana.

L ‘aeroporto di Caselle si trova ad una ventina di chilometri dal centro cittadino ed è servito da autobus, il percorso è di circa trenta minuti.

La rete dei trasporti per quello che riguarda il centro e i complessi di maggior interessi è buona e capillare, con passaggi frequenti durante le ora del giorno, subisce rallentamenti nelle ore serali e notturne. La metropolitana dispone di una sola linea, che in ogni caso attraversa tutta la zona di Porta Nuova, risulta estremamente comoda se si alloggia nella zona del Lingotto.

Il biglietto per una una corsa urbana costa 1.70 euro e dura un 90 minuti, durante i quali è possibile prendere tutti i mezzi desiderati, ad eccezione della metropolitana dove vale per una corsa singola.

E’ anche vero che la quasi totalità dei luoghi interessanti sono raggiungibili a piedi e potremmo anche non aver bisogno di un mezzo di trasporto.

In alternativa, esistono molti servizi di Sharing, si trovano sempre e facilmente biciclette e monopattini e se volete spostarvi maggiormente auto.

I gestori di tali sistemi sono più di uno ed è sufficiente scaricare l’applicazione dedicata inquadrando direttamente il codice a barre del veicolo che ci interessa.

Per visitare i musei e i principali palazzi storici è disponibile una city card, quella per due giorni costa 38 euro e permette l’ingresso gratuito a tutti i siti di maggior interesse, ma ora andiamo ad esaminare cosa vedere.

#Palazzi Reali

Primo Giorno

Ho suddiviso il percorso in giornate, considerando di arrivare a Torino il Venerdì per soggiornarvi fino alla Domenica.

Partenza da Piazza Castello per la visita dei palazzi Reali, sulla stessa piazza troviamo il Palazzo Reale, un immersione nel passato, con le sue stanze ricche di Barocco e la rappresentazione di come viveva la corte Reale. Suggestivo il percorso che porta nella cripta dove è custodita la Sacra Sindone e da dove è possibile vedere dall’alto la navata del Duomo.

 

 

 

Palazzo Madama ospita la mostra dell’antichità, assolutamente da non perdere un giro nel fossato dov’è ospitato un autentico giardino medioevale e la salita sulla torre, dove il panorama è degno di nota.

Possiamo calcolare che visitare i due musei occupi circa tre ore, all’uscita abbiamo il tempo di raggiungere a piedi Piazza Vittorio. Nei pressi della Piazza o sulla Piazza stessa è possibile pranzare in uno dei molti locali, alcuni tipici e con vera cucina Piemontese.